Progetto TELE_P@B - Case History

Attenzione, apre in una nuova finestra. PDFStampaInvia per E-mail

Il cliente

Il Comune di Fabbriche di Vallico è stato l'ente coordinatore del Progetto TELE_P@B - Tecnologie ELEttroniche per la Partecipazione al Bilancio, un progetto di e-government e di e-democracy che ha coinvolto ventiquattro Comuni distribuiti sull'intero territorio toscano, di cui diciannove montani e cinque non montani, tredici Comunità Montane toscane e il Circondario Empolese Valdelsa, il cui obiettivo è il rafforzamento della partecipazione della comunità locale alle scelte politiche attuate dall'amministrazione locale che hanno un'immediata ricaduta sulla qualità della vita della comunità stessa.

 

Fabbriche di Vallico è un piccolo Comune della provincia di Lucca che fa parte della Comunità Montana Media Valle del Serchio.
Gli altri enti destinatari del progetto sono:
Comuni montani - Abbadia San Salvatore, Bibbiena, Borgo San Lorenzo, Camporgiano, Castel Focognano, Cinigiano, Comano, Fabbriche di Vallico, Massa Marittima, Montieri, Montignoso, Radicondoli, Rufina, San Casciano dei Bagni, Sambuca Pistoiese, Santa Fiora, Sestino, Sorano, Stazzema;
Comuni non montani - Castellina Marittima, Lamporecchio, Tavarnelle Val di Pesa, Uzzano, Vinci. 
Comunità Montane - Appennino Pistoiese, Casentino, Garfagnana, Amiata Grossetano, Lunigiana, Val di Merse, Colline Metallifere, Valle del Serchio, Cetona, Alta Val di Cecina, Alta Versilia, Colline del Fiora, Montagna Fiorentina;
Circondario - Circondario Empolese Valdelsa.

Esigenze della committenza
Il progetto TELE_P@B ha l'obiettivo di diffondere metodi, strumenti e tecniche di lavoro in rete, sia nella Pubblica Amministrazione sia nella società, attraverso la realizzazione di un ambiente di e-democracy per la messa in partecipazione del bilancio comunale mediante sistemi web avanzati. In questo modo si intendono attivare nuovi percorsi di democrazia partecipativa a livello municipale, da affiancare a quelli tradizionali, legati al tema della costruzione condivisa delle priorità di investimento del bilancio. Lo scopo del progetto è la instaurazione di un dialogo produttivo fra le istituzioni e i cittadini favorendo la trasparenza nell'assunzione delle scelte pubbliche e coinvolgendo tutti i cittadini quali protagonisti attivi nelle scelte che li riguardano. Un altro obiettivo del progetto TELE_P@B è la semplificazione dell'attività amministrativa cercando una maggiore coerenza tra azione istituzionale e politiche pubbliche da una parte e i reali bisogni e interessi dei cittadini dall'altra.

Soluzione
È stato realizzato un portale web per la coordinazione e lo sviluppo del progetto TELE_P@B. Il software per le gestione dei servizi è stato sviluppato con CMS (Content Management System) Joomla! una piattaforma per l'organizzazione, la gestione e la fruizione di contenuti sviluppata con linguaggio open source (PHP- Ajax) che permette di gestire dinamicamente i contenuti informativi del portale Telep@b e facilita le attività di collaborazione, creazione e mantenimento. Il CMS è uno strumento di pubblicazione flessibile e multiutente. I dati sono stati organizzati in un database di tipo distributivo. L'utilizzo del linguaggio AJAX ha permesso di ottenere pagine web interattive che rispondono in maniera più rapida grazie allo scambio in background di piccoli pacchetti di dati con il server: in questo modo l'intera pagina web non viene ricaricata ogni volta che l'utente effettua una modifica con il risultato di migliorare l'interattività, la velocità e l'usabilità di ogni pagina web. La gestione delle news e degli articoli viene effettuata con l'ausilio dell' editor JCE WYSIWYG (What You See Is What You Get - quello che vedi è quello che ottieni) che permette una personalizzazione assoluta di ogni articolo: si possono inserire immagini, tabelle, link ad altre sezioni del portale o ad altri siti, documenti da scaricare. L'amministratore può scegliere quali news visualizzare in home page e quali no, per poter dare maggiore risalto alle notizie più importanti.

Il sistema CMS è object-oriented, modulare, scalabile e integrabile con altri servizi. La programmazione orientata agli oggetti (object-oriented programming ) è un paradigma di programmazione, che prevede di raggruppare in un'unica entità (la classe) sia le strutture dati sia le procedure che operano su di esse, creando per l'appunto un "oggetto" software dotato di proprietà (dati) e metodi (procedure) che operano sui dati dell'oggetto stesso. Il sistema è modulare: questo significa che ogni modulo costituisce un differente servizio che può essere attivato o meno. Il sistema è scalabile: questo significa che il portale può evolversi nel tempo integrando nuove funzionalità se necessarie. Il motore di ricerca TELEP@B è stato sviluppato utilizzando la libreria ZEND porting php open source della popolare libreria Java Apache Lucene, utilizzata in importanti progetti realizzati dall'Enciclopedia Britannica, dalla Fedex e dall'Accademia della Crusca. La scelta di una libreria open source ha offerto il vantaggio di poter personalizzare in modo estremo il processo di indicizzazione dei documenti XML di bilancio, la relativa costruzione degli indici invertiti e la fase di rielaborazione dei risultati della ricerca.

Risultati

Altropiano.com ha coordinato e sviluppato il progetto TELE_P@B nelle varie fasi della sua articolazione sviluppando il software per la gestione dei servizi di informazione erogati sul portale web realizzato per la gestione del progetto. La gestione concreta del processo di partecipazione è svolta da animatori individuati a livello locale che si impegnano nella realizzazione di percorsi partecipativi nel portale, creando accessi diretti ai principali servizi come discussioni, votazioni, accesso alla documentazione. Altropiano.com si è occupata della formazione degli animatori locali del processo partecipativo, che sono stati opportunamente formati sull'utilizzo del software per la gestione concreta del processo, coadiuvandoli nello svolgimento della loro funzione di educatori e nel loro ruolo centrale di responsabili di tale percorso in relazione alle regole locali della partecipazione. Il portale ha aperto alla collaborazione diretta ed effettiva della popolazione nell'assunzione di decisioni in merito agli obiettivi e alla distribuzione degli investimenti pubblici. Il processo partecipativo di discussione sulle proposte di bilancio si svolge nel corso dell'anno e si conclude con la realizzazione di una proposta articolata di bilancio per ogni anno di gestione successiva studiata sulla base delle richieste della cittadinanza. I documenti di bilancio sono calati nella società vera e propria, discussi, partecipati e perfezionati dagli abitanti del territorio di riferimento del processo stesso.

Partner
- Altropiano.com,
- ANCI Toscana,
- ANCITEL Toscana,
- Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) - Istituto di Teoria e Tecniche dell'Informazione Giuridica (ITTIG),
- POLIS s.r.l.,
- Start s.r.l. - Agenzia di sviluppo locale,
- UNCEM Toscana, 
- Università di Firenze - Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni (DET),
- Univeristà di Firenze - Dipartimento di Sociologia e scienza della Politica (DISPO).